giovedì 11 luglio 2024

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (11 - 17 LUGLIO)


Dostoevskij non è un biopic sul grande poeta russo, bensì la miniserie che i fratelli D'Innocenzo hanno scritto e diretto per Sky e che passerà al cinema divisa in due parti prima di andare sul piccolo schermo. L'ambientazione e lo stile sono quelli tipici dei due gemelli romani:  si tratta di un viaggio agli inferi nelle ossessioni dell'animo umano... qualcuno l'ha già definita la "True detective italiana", di sicuro ai due registi non manca l'ambizione. Vederla sul grande schermo, poi, dovrebbe dare quel quid in più. Per gli amanti degli horror estivi arriva invece il cupo Immaculate: la prescelta, con un cast tutto italiano ad accompagnare la stellina del momento Sydney Sweeney. Chi invece desidera qualcosa di più soft ecco la commedia intelligente Fly me to the moon, con la sempre bellissima Scarlett Johansson, mentre chi ha voglia di cinema d'impegno potrà rifarsi con il duro Gli Indesiderabili di Ladj Ly, già regista dell'ottimo Les Miserables.



DOSTOEVSKIJ
(di Damiano e Fabio D'Innocenzo, Italia 2024)
Enzo Vitello (Filippo Timi) è un detective tormentato che ha il compito di indagare su un misterioso serial killer che si fa chiamare Dostoevskij e lascia profonde riflessioni scritte accanto ai corpi delle vittime. Vitello, malgrado grossi problemi famigliari (ha una figlia tossicodipendente), s'impunterà nella cattura dell'assassino facendone quasi una questione personale. Miniserie televisiva rilasciata (anche) al cinema in due atti (prima di andare su Sky) con cui i gemelli D'Innocenzo indagano ancora una volta sugli abissi dell'animo umano. Con Carlotta Gamba, Gabriel Montesi, Federico Vanni.
Visibile IN SALA
aspettativa:




FLY ME TO THE MOON
(di Greg Berlanti, GB 2024)
Mentre la Missione Apollo 11 (quella che porterà l'uomo sulla Luna) si prepara al lancio, la NASA assume l'avvenente pubblicitaria Kelly Jones (Scarlett Johansson) per ricostruire in segreto un finto allunaggio nel caso quello vero non andasse in porto... intelligente, divertente commedia politica con un ottimo cast (ci sono anche Channing Tatum, Woody Harrelson e Jim Rash), ispirata (sembra) ad un'ennesima storia vera...
Visibile IN SALA
aspettativa:



IMMACULATE: LA PRESCELTA
(di Michael Mohan, USA/Italia 2024)
Una giovane suora americana viene trasferita in un remoto convento italiano. Quella che sembrerà una svolta di vita diverrà ben presto un incubo senza fine a causa di malefiche presenze (e malefiche colleghe) che infestano il luogo sacro. Tra l'horror e il kitsch, una coproduzione italoamericana che si avvale della star del momento, la procace Sydney Sweeney, oltre a un discreto cast italiano (speriamo non sprecato): Simona Tabasco, Benedetta Porcaroli, Giorgio Colangeli.
Visibile IN SALA
aspettativa:



NON RIATTACCARE
(di Manfredi Lucibello, Italia 2024)
In pieno lockdown, una donna (Barbara Ronchi) riceve una telefonata da parte del suo ex compagno (Claudio Santamaria) che ha deciso di farla finita. In vivavoce, cercherà di farlo desistere dal malsano intento... claustrofobico thriller metropolitano "tutto in una notte" che ci riporta a riflettere sui danni psicologici della pandemia e il prezzo pagato per superarli.
Visibile IN SALA
aspettativa:



SVANITI NELLA NOTTE
(di Renato De Maria, Italia 2024)
Pietro (Riccardo Scamarcio) e Elena (Annabelle Wallis) si stanno separando dopo una burrascosa relazione. Una notte però i loro due figli spariscono improvvisamente dalla masseria pugliese in cui vivono...
Visibile su Netflix
aspettativa:



GLI INDESIDERABILI
(di Ladj Ly, Francia 2024)
Francia, periferia parigina. Un giovane sindaco e un'attivista locale hanno idee diverse su quale sia la strada migliore per rendere meno violento e malfamato il loro piccolo sobborgo. Quasi un sequel del bellissimo I Miserabili (2019) con il quale il regista Ladj Ly torna sul problema delle banlieue e l'assenza della politica in certi pezzi di società.
Visibile IN SALA
aspettativa:



CULT KILLER
(di Jon Keeyes, USA 2024)
Un detective famoso viene trovato morto durante le indagini su un caso complicato. Il suo allievo si farà carico di portare avanti l'investigazione... thriller onesto e senza fronzoli con uno stropicciato Antonio Banderas e la bellissima Alice Eve, purtroppo rimasta sempre ai margini di Hollywood.
Visibile IN SALA
aspettativa:



ESCONO ANCHE :

IL MISTERO SCORRE SUL FIUME (di Shujun Wei, Cina 2023)
ANIMALE UMANO (di Alessandro Pugno, Spagna 2023)
MATRIMONIO CON SORPRESA (di Julien Hervè, Francia 2024)
MUNE IL GUARDIANO DELLA LUNA (di Alexandre Heboyan, Francia 2014)






2 commenti:

  1. Immaculate è splendido, ma da vedere rigorosamente in lingua originale, perché sono troppi i dialoghi scritti e recitati in italiano; il senso di spaesamento della Sweeney, straniera in terra straniera, è un elemento importantissimo del film.
    Sarei comunque tornata a vederlo in sala, se solo non fosse stato ignorato qui da me. Ripiegherò su Fly me to the Moon, il trailer è molto carino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuro che non gli avrei dato un euro! Sarà che immaginare la Sweeney vestita da suora mi fa un po' sorridere... 😂 ma, scherzi a parte, credevo davvero fosse una trashata clamorosa. Bene a sapersi 👍

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...